Alessandro Drago dell’U18 Silver ci racconta brevemente l’ottima prima fase della nostra squadra 2001.
I nostri U18 Silver, anche in questa stagione (2017/18 prima fase) come l’anno passato, dimostrano di avere gran spirito e cuore.
Ecco in sintesi le partite più memorabili.
La partita di apertura contro Selvazzano ci è servita da insegnamento. Abituati ad una pallacanestro molto meno di contatto siamo stati subito abituati ad uno stile di gioco molto più fisico, presi alla sprovvista e poco concentrati la stagione è cominciata con una sconfitta.
La squadra si assesta al più presto e le successive quattro partite vengono vinte con relativa facilità. 
Tornano le difficoltà in casa del Rosolina, la squadra non al completo fatica contro la fisicità avversaria e ad attaccare la zona e non riesce ad adattarsi entro fine partita, seconda sconfitta per la Piovese.
La fase di andata si conclude con lo scontro contro la capolista Este, i nostri combattono con le unghie e con i denti e rimangono sopra tutta partita, l’ ultimo quarto però si fa sentire la carenza di uomini, manca il fiato e cala l’intensità… Este ottima squadra, sfrutta la palla al balzo e porta a casa due punti.
Comincia il ritorno, c’è voglia di riscatto e di Vittoria nello spogliatoio bianco blu.
Selvazzano viene surclassato in un ottima partita chiusa con una clamorosa rimonta da quasi 20 punti sotto nel 3q.
Si continua a vincere, anche se incappiamo un incidente di percorso contro Montegrotto, la squadra arriva poco concentrata e una partita che doveva essere non molto difficile finisce in sconfitta.
Ci redimiamo però contro Rosolina, che stavolta non espugna il PalaJunior ma perde contro una sveglia e attenta Piovese.
Nell’ ultima partita come al solito si ritrova l’ acerrima nemica Este. I nostri arrivano in sottonumero e per problemi logistici senza il proprio allenatore.
La squadra dimostra di avere un cuore da leone e rimane sopra ad Este di qualche punto per tutta la partita, ma si ripete la storia dell’andata e i giocatori crollano fisicamente causa l’organico ristretto perdendo amaramente lo scontro. 
Anche con piccole cadute ed errori, è stata un ottima stagione per noi.
Siamo arrivati novellini in un campionato di squadre un anno più grande e ci siamo piazzati terzi.
Si poteva puntare sicuramente più in alto, è sempre bene guardare al massimo, ma siamo soddisfatti, ora l’obiettivo è competere anche ai playoff!
Forza ragazzi! DUDE!
                                                                                                                                                                                                                                                                                                                      Alessandro Drago